Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

San Cataldo Container Terminal auspica che Maersk possa scalare Taranto stabilmente

Nel porto di Taranto si sono concluse presso la banchina del San Cataldo Container Terminal  (Yilport) le operazioni di trasbordo effettuate in occasione delle due toccate effettuate da navi della compagnia di navigazione Maersk. Lo ha reso noto lo stesso terminalista specificando che “con l’arrivo il 3 agosto della nave Launceston e il 4 agosto della Atlantis sono stati movimentati anche più di 110 container frigo”.

La general manager di San Cataldo Container Terminal, Raffaella Del Prete, si è detta “soddisfatta di come si sono svolte le operazioni di trasbordo: le oltre 900 prese frigo del terminal permettono di poter soddisfare appieno le esigenze di un player attento ed esigente come Maersk Line”.

Il terminal controllato da Yilport nella sua nota aggiunge infine che “soddisfazione è stata espressa anche dall’agente Maersk e c’è l’auspicio che la Maersk possa scalare Scct stabilmente”.

Sempre a proposito del nuovo terminal container operativo nel porto di Taranto dai sociale network si apprende la notizia che presso la banchina del molo Polisettoriale è stata da pochi giorni ordinata e subito consegnata una nuova reackstacker fornita dal produttore La Cisa.