Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Non solo Higas: Avenir Lng in cerca anche di altri impieghi per la Aspiration

Avenir Lng ha svelato nel suo report relativo all’andamento nel secondo trimestre 2021 di avere in corso “negoziazioni avanzate” con l’obiettivo di trovare impieghi per le tre bettoline che si accinge a ricevere nei prossimi mesi dal cantiere cinese Cimc Soe. Tra queste figura anche la Avenir Aspiration, la nave destinata a occuparsi degli approvvigionamenti di Higas, il nuovo deposito costiero di Oristano, che sarà consegnata verso la fine dell’anno.

Come evidenzia infatti la stessa società – joint venture tra Stolt-Nielsen, Hoegh e Golar – “la monetizzazione di capacità aggiuntiva per la Avenir Aspiration (che servirà principalmente Higas) per rifornire di Gnl ulteriori punti è del tutto coerente con la strategia della società di implementare risorse flessibili in una regione che può servire più clienti, riducendo i costi complessivi della catena di approvvigionamento”. La regione in questione, per quel che riguarda la Aspiration, è ovviamente quella del Mediterraneo. Avenir Lng ha aggiunto che conta di concludere i relativi accordi commerciali per ciascuna delle sue tre navi entro il terzo trimestre del 2021.

Oltre alle tre bettoline in arrivo quest’anno, della flotta della società fanno ad oggi già parte Avenir Advantage e Avenir Accolade, unità entrambe con capacità di 7.500 metri cubi, costruite da Keppel Singmarine e consegnate rispettivamente nel 2020 e 2021. In particolare la Avenir Accolade è la bettolina che si è occupata del primo rifornimento di Higas, effettuato nel corso del suo viaggio inaugurale dal Far East verso il Brasile. Una ulteriore nave è attesa nel 2022 nella flotta Avenir Lng, la Avenir Achievement, con capacità di 20mila metri cubi, anch’essa realizzata da Cimc Soe.

Relativamente al terminal Higas, l’altro suo asset insieme alle navi, Avenir Lng ha detto che la sua costruzione rappresenta una pietra miliare per l’azienda e per l’intera Sardegna. “Crediamo che la potenziale domanda di Gnl dell’isola supererà l’attuale capacità del terminal” ha aggiunto la società nel report, dicendo in particolare di attendersi che l’utilizzo della struttura crescerà in modo significativo dopo la consegna della Avenir Aspiration.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY