Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Il caso dell’annuncio scomparso per un apprendista mozzo sull’Aurelia

Lo scorso 10 settembre sul sito Maritime Zone – un sito di job placement per marittimi – è apparso un annuncio per un posto di lavoro da “wiper” (una sorta di mozzo della sala macchine, la figura gerarchicamente più in basso del reparto, con funzioni di assistente) sul traghetto Aurelia.

È una nave battente bandiera cipriota, di proprietà di Snav, società controllata da Marinvest, impiegata attualmente nel servizio di quarantena per migranti appaltato dallo Stato alla genovese Grandi Navi Veloci. Snav si occupa dell’hotelerie, ma il manning di macchina e coperta è appannaggio di Msc Cipro, emanazione cipriota del gruppo elvetico di Gianluigi Aponte. L’offerta, riservata a cittadini ucraini, prevedeva, come mostra lo screenshot qui sotto, un imbarco di 3 mesi a 350 dollari al mese, meno di 300 euro.

Al di là del fatto che il contratto fra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Gnv vale (al lordo del ribasso applicato dalla compagnia per aggiudicarsi l’appalto) 36mila euro al giorno oltre a 25 euro a migrante (fino a un massimo di 400 persone, cioè ulteriori 10mila euro), la cifra  è inferiore al salario minimo fissato dall’Ilo (l’agenzia Onu per il lavoro), pari a 570 dollari che arrivano a 838 considerando le 104 ore di straordinario al mese che vivendo a bordo il marittimo fa sempre.

Un paio d’ore dopo la nostra richiesta di chiarimenti, ieri, Msc Cipro rimuoveva l’annuncio

e lo sostituiva con uno simile (sempre nella sezione “wiper”, sempre per Aurelia, ma questa volta proprietario svizzero e bandiera italiana, che Aurelia non ha) con una aggiunta in calce con cui si specificava che il posto era riservato ai “trainee wiper”. In sostanza un contratto di apprendistato, per i quali generalmente Ilo prevede la riduzione dei propri minimi, seppure rinviandola quantitativamente alle contrattazioni nazionali o ad accordi con Itf (il sindacato internazionale di categoria).

Quali che siano le condizioni in essere fra Cipro e Ucraina, l’annuncio è oggi sparito (unico fra i 13 pubblicati dalla compagnia nelle scorse settimane): Msc avrà trovato il suo apprendista o valutato che una retribuzione giornaliera di 9,8 euro non fosse poi un buon affare a fronte di un incasso giornaliero di circa 40mila euro pagato dallo Stato?

A.M.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY