Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Salgono a due le Lng bunker tanker di Cosulich che (forse) opereranno in Italia

Il Gruppo Fratelli Cosulich di Genova riceverà dal cantiere navale cinese Cimc Soe anche una seconda bettolina per il rifornimento di Gnl alle navi. Lo ha lasciato intendere il presidente Augusto Cosulich in un’intervista apparsa su Repubblica e lo ha confermato il figlio Timothy (amministratore delegato) a SHIPPING ITALY: “Abbiamo esercitato l’opzione per l’acquisto di una seconda Lng Bunker Vessel che sarà consegnata a inizio 2024. Per il momento non abbiamo preso alcuna decisione riguardo all’impiego (tipologia e/o luogo) di questa seconda unità”. Per quanto riguarda invece l’altra nave gemella già ordinata la scorsa primavera e in consegna nell’estate del 2023, Timothy Cosulich ha aggiunto che “anche sulla prima unità non abbiamo ancora preso nessuna decisione. L’unica cosa che è certa è che verrà impiegata in acque europee. Per il resto è ancora tutto in fase di definizione (sia per la prima sia per la seconda unità)”. Un suo impiego in Italia, più precisamente in Alto Tirreno, viene definito “una possibilità ma non è certo”.

Più nel dettaglio ciascuna di queste navi avrà circa 5.300 tonnellate di tonnellate di portata lorda e potrà trasportare oltre 8.000 metri cubi di Gnl e 500 metri cubi di Mgo (marine gasoil) per bunkeraggio. Sarà equipaggiata di sistemi di propulsione e generazione d’energia per uso marino con tecnologia dual fuel Wartsila.

N.C.