Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Al via il nuovo servizio EMA fra Vado Ligure e i porti del Nord America

È atteso per domani sera l’approdo nella banchina deep-sea vadese della MV Seaspan Chiba, prima delle 4 portacontainer da circa 4.500 Teus impiegate nel collegamento gestito da Cosco Shipping Line, O.N.E. (Ocean Network Express) e OOCL (Orient Overseas Container Line).

Il nuovo servizio settimanale EMA (East Mediterranean America) collegherà il container terminal di Vado Gateway, controllato da APM Maersk e in attesa della formalizzazione dell’ingresso al 49,9% dei soci cinesi (Cosco e Qingdao Port International) con i porti di New York, Norfolk e Savannah.

Seaspan Chiba, partita dal porto di Iskenderun, giungerà a Vado Gateway dopo gli scali in Turchia e al Pireo e proseguirà il proprio viaggio verso i porti della costa atlantica americana. “L’arrivo del servizio EMA è un ulteriore passaggio fondamentale nel percorso di crescita di Vado Gateway e ne testimonia il ruolo strategico nella geografia portuale del Mediterraneo” ha dichiarato Paolo Cornetto amministratore delegato di Vado Gateway.

“Quello statunitense – ha proseguito Cornetto – è un mercato strategico per il nostro Paese e poter avere un collegamento diretto da Vado Ligure è di grande importanza per i nostri piani di sviluppo. Siamo grati a Cosco Shipping Line, O.N.E. e O.O.C.L. per la fiducia che ci hanno accordato”. Attraverso il sistema di prenotazione APMT TermPoint Appointments, disponibile anche con un’app scaricabile gratuitamente da Google Play Store e App Store, le compagnie di trasporto potranno accedere al terminal per le operazioni di ritiro e consegna dei containers.

Il nuovo servizio EMA si affianca alle altre linee marittime attive presso il Container Terminal con scali settimanali (ME2, Mediterraneo – Medio Oriente e India; VAX, Vado Ligure – porto del Pireo; L75 Mediterraneo Francia – Spagna – Marocco).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY