Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

La d’Amico Dry attivissima sul mercato: due acquisti e una cessione di navi

All’interno della flotta d’Amico Dry si registrano interessanti movimenti in uscita e soprattutto in entrata. La controllata del gruppo d’Amico Società di Navigazione ha infatti confermato a SHIPPING ITALY la cessione della nave handysize bulk carrier Cielo di Gaspesie e annunciato al contempo due nuovi acquisti.

“Confermiamo l’operazione di vendita, ma non possiamo divulgare altre informazioni a causa di una clausola di riservatezza. Con questa cessione riteniamo di aver posto nuovamente un benchmark di prezzo per questa tipologia di nave” spiega Cesare d’Amico, amministratore delegato della business unit dry cargo del Gruppo d’Amico Società di Navigazione. Secondo quanto riportano diversi broker sul mercato il valore di vendita sarebbe di 19,25 milioni di dollari e gli acquirenti risultano essere cinesi.

La Cielo di Gaspesie, handysize da 37.000 tonnellate di portata lorda costruita nel 2012 presso Hyundai Mipo Dockyard sotto la supervisione del gruppo d’Amico, era quarta di una serie di navi realizzate con alcune specifiche particolari.

“Con questa cessione la d’Amico Dry ha terminato il processo di dismissione della flotta ‘non-Eco’ per focalizzarsi sulle navi ‘Eco'” prosegue l’esperto armatore, aggiungendo anche alcuni commenti sugli ultimi nuovi acquisti. “A tal proposito confermiamo di aver recentemente acquistato due navi kamsarmax da 82.000 tonnellate di portata, Medi Palmarola e Medi Egadi, entrambe costruite presso i cantieri Tsuneishi nel 2018 che precedentemente erano possedute in joint venture con Mitsui”.

La d’Amico Dry opera ora una flotta di circa 50 navi, principalmente nei segmenti post-panamax/kamsarmax, supramax e handy. Con la consegna della Cielo di Gaspesie e l’acquisto di Medi Palmarola e de Medi Egadi la flotta di proprietà di d’Amico Dry si attesta su una ventina di navi con un’età media di 4 anni e tutte ‘Eco-type’.

Il Gruppo d’Amico Società di Navigazione conferma infine di “guardare con attenzione alle varie opzioni di acquisto e non esclude ulteriori acquisizioni e/o dismissioni di navi” nel prossimo futuro.

Nicola Capuzzo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY