Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Barone Shipping ha ceduto la general cargo Rita BR al 30% in più del valore 2020

La società armatoriale Barone Shipping di Monte di Procida è riuscita a cogliere un momento di mercato particolarmente alto spuntando un prezzo molto interessante per cedere la proprie nave BR Rita.

Secondo quanto appreso da SHIPPING ITALY il prezzo è stato di circa 4,8 milioni di dollari  e l’acquirente sarebbe una società russa operativa in particolare sul mercato del Mar Nero. Per l’azienda armatoriale campana in qualità di broker ha agito la società genovese di brokeraggio navale Nolarma. Rispetto ai valori di mercato del 2020 il prezzo di vendita spuntato per la nave BR Rita (costruzione cinese del 2007, cantiere Linhai Hangchang e 9.400 tonnellate di portata lorda) risulta del 30% superiore. La consegna ai nuovi acquirenti è avvenuta nei giorni scorsi nel porto di Ravenna.

La flotta di Barone Shipping rimane ora composta da due navi, una mini-bulker da 8.000 tonnellate (Toto BR) e una handysize da 25.000 tonnellate di portata (Matteo BR); per il futuro l’armatore potrebbe guardare a nuovi investimenti non appena i prezzi sul mercato  della compravendita si saranno attenuati.

Sempre a proposito di piccole navi portarinfuse secche potrebbero prossimamente lasciare la bandiera italiana anche alcune delle navi in flotta alla società Sds Navigation (attualmente sono quattro: Sds Green, Sds Rain, Sds Red e Sds Wind) perché, secondo quanto risulta da fonti di settore, sarebbero stato recentemente messe sul mercato in cerca di compratori.