Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

I porti di Gioia Tauro e Salerno si rinforzano con nuovi rimorchiatori

Il porto di Salerno oggi e quello di Gioia Tauro fra pochi mesi potenziano il servizio di rimorchio grazie all’ingresso in attività di nuovi mezzi moderni e performanti.

Nello scalo campano è stato appena tenuto a battesimo da RR Riuniti Salerno il nuovo rimorchiatore Arechi costato più di 5 milioni di euro e costruito dal cantiere navale Sanmar. Il nuovo mezzo andrà ad affiancarsi a quelli già presenti nella flotta della compagnia, ovvero il Francia, il Genua, il Brasile e il più recente Città di Salerno, consegnato nel 2018 dallo stesso cantiere turco. Rimorchiatori Riuniti Salerno con questo nuovo mezzo si prepara alla prossima gara pubblica che la locale Capitanerie di porto bandirà per riaffidare in concessione il servizio di rimorchio nel porto.

Gregorio Gavarone, amministratore delegato del gruppo Rimorchiatori Riuniti, a proposito di quest’ultima consegna spiega a SHIPPING ITALY: “Il rimorchiatore Arechi è unità gemella del Città di Salerno consegnato alla società nel corso del 2018. Si tratta di un mezzo di 24 metri con bollard pull di 65 tonnellate costruito presso i cantieri Sanmar in Turchia”.

A proposito dei prossimi investimenti Gavarone aggiunge: “Dopo l’ entrata in servizio del rimorchiatore Italia a Genova non sono previste consegne nel futuro più immediato. Ovviamente per un gruppo come il nostro l’ammodernamento della flotte è una costante quindi il rapporto con i cantieri per l’acquisizione di nuovi mezzi tecnologicamente sempre più avanzati prosegue incessante”.

Costerà invece circa 7,5 milioni di euro il mezzo che la prossima estate entrerà in servizio nel porto di Gioia Tauro, uno scalo dove arrivano navi portacontainer di dimensioni enormi che potranno ormeggiare anche di notte alla luce delle ultime azioni messe in campo dalla port authority. La concessionaria Con.Tug, partecipata pariteticamente dal terminalista Medcenter Container Terminal (100% Msc) e dal Gruppo Scafi, ha infatti appena ordinato a Damen un rimorchiatore che verrà costruito in Vietnam e trasferito poi in Europa una volta completato. Come preannunciato recentemente dal vertice di Scafi Paolo Visco recentemente a SHIPPING ITALY, questa nuova costruzione andrà a sostituire il tug Angelo Ravano che ha alle spalle 20 anni di onorato servizio.

Pio Pugliese, general manager di Con.Tug, ha spiegato che il nuovo rimorchiatore avrà lunghezza superiore a 27 metri, larghezza di circa 13, un pescaggio di oltre 6 metri, una potenza pari a 5.050 kW e una capacità di tiro al punto fisso fino a 85 tonnellate. “Considerato l’ingresso in porto di sempre più numerose portacontainer ultra-large siamo giunti alla conclusione che servisse rimodulare il parco macchine con un rimorchiatore che avesse una potenza di tiro di almeno 80 tonnellate. Questo ne ha una che va dalle 80 alle 85 tonnellate, con due motori dalla potenza totale di oltre 6mila cavalli” ha spiegato Pugliese alla stampa locale. Nel porto di Gioia Tauro questo rimorchiatore è atteso per il mese di agosto prossimo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY