Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Una bettolina di Cosulich per il primo controllo mass flow meter sul bunker con il Master Meter

Il porto di Singapore e il mercato del bunkeraggio navale sono entrati in una nuova era. Secondo quanto reso noto dal giornale Manifold Times ieri è stata per la prima volta sperimentata su una nave di Fratelli Cosulich un’operazione di verifica del prodotto fornito tramite sistema mass flow meter (misuratore di portata) con il sistema Master Meter.

Finora la calibrazione del mass flow meter doveva avvenire impiegando due navi bettoline per tre giorni con un costo che si aggirava intorno ai 100mila dollari ogni anno. Ora invece, ogni bettolina può ricalibrare (procedura prevista per legge) il proprio sistema mass flow meter in mezza giornata al costo di circa 25 mila dollari collegando la propria cisterna al macchinario installato a terra dove viene effettuato un trasferimento (avanti e indietro) del bunker. Lo stesso prima veniva fatto tre volte impiegando, come dette, per tre giorni due piccole navi cisterna.

La bettolina coinvolta nell’inaugurazione del nuovo macchinario chiamato Master Meter è stata la Patrizia Cosulich, nave da 7.014 tonnellate di portata equipaggiata con questo sistema che Timothy Cosulich, amministratore delegato dell’omonimo gruppo, recentemente ha definito come una spartiacque per il mercato: “Grazie a questa introduzione il mercato è cambiato, e in positivo. La trasparenza nell’industry finalmente è aumentata”. Negli anni passati capitava non di rado che emergessero contenziosi fra fornitore e cliente sulla quantità e qualità del carburante fornito alle navi.

“Siamo onorati ed entusiasti che, il 21 ottobre, la nostra bunker tanker Patrizia Cosulich sia stata la prima a Singapore a effettuare il test del Mass Flow Meter utilizzando il Master Mass Flow Meter” ha detto proprio ieri Timothy Cosulich. “La Maritime and Port Authority of Singapore, insieme al Comitato Tecnico e all’intera industria, ha lavorato duramente per realizzare questo ambizioso progetto. Ancora una volta Singapore si dimostra all’avanguardia in termini di regolamentazione efficace, trasparenza e facilità di fare affari”.

Gli operatori del comparto considerano questo misuratore come un “game changer” per il settore del bunkeraggio a Singapore perché consentirà anche di ridurre tempi e risorse necessarie per la verifica del bunker.

Endress+Hauser e Metcore International sono stati i protagonisti di una collaborazione per sviluppare il master Mass Flow Meter che è stato sottoposto a test nel porto di Singapore da inizio 2020.