Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Enagas entra nel Gnl di Ravenna mentre il porto di Augusta cerca un tecnico per il deposito offshore

Edison e Scale Gas Solutions, controllata di Enagás e specializzata nello small scale Gnl, hanno finalizzato l’operazione con la quale la società spagnola diventa nuovo azionista di Depositi Italiani Gnl (Dig). Le due aziende hanno concordato di collaborare per lo sviluppo dello Small Scale nel Mediterraneo promuovendo la creazione di una solida filiera di approvvigionamento di Gnl dai terminali di Enagás nel Mediterraneo, guidati dal terminale di Barcellona, fino ai clienti Edison, e favorendo la sostenibilità attraverso l’introduzione del gas naturale liquefatto come combustibile alternativo.

In base all’accordo, Scale Gas Solutions rileva da Edison il 19% delle quote di Depositi Italiani Gnl, la newco costituita nel 2018 da Edison e Petrolifera Italo Rumena (Pir) per la realizzazione e gestione di uno dei primi depositi costieri di Gnl in Italia. A seguito dell’operazione l’assetto azionario di Depositi Italiani Gnl sarà: 51% Pir, 30% Edison e 19% Scale Gas Solutions.

“La partnership con Scale Gas Solutions beneficerà delle competenze e il know-how maturati dal Gruppo Enagás nella gestione operativa di infrastrutture Gnl in Spagna e conferma la fiducia nello sviluppo del mercato dello Small Scale in Italia e nel progetto di Ravenna” si legge in una nota. La costruzione del deposito di Ravenna è in piena attività e l’avanzamento dei lavori ha superato il 70%, permettendo di confermare l’entrata in esercizio commerciale nell’ottobre 2021. Il deposito avrà una capacità di stoccaggio di 20.000 metri cubi di Gnl e una movimentazione annua di oltre 1 milione di metri cubi di gas liquido sufficienti ad alimentare 12.000 camion e fino a 48 traghetti all’anno.

Sempre in tema di gas naturale liquefatto l’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia Orientale ha pubblicato un avviso pubblico “per la selezione di professionalità tecnica specializzata alla realizzazione di strutture di stoccaggio di gas e Gnl”. La port authority negli anni scorsi aveva infatti già avviato una procedura finalizzata alla realizzazione e gestione di un deposito di stoccaggio di Gnl all’interno del porto di Augusta mediante terminal galleggiante di capienza minima pari a 400 e massima di 1.200 metri cubi. Il progetto ha attirato l’interesse delle seguenti società: Higas, Neri Vulcangas Investimenti e Poseidon (istanza congiunta), Sasol Italy, Snam, Edison e Maxcom Petroli.

Nell’avviso si legge: “Allo scopo di dotarsi di apposita professionalità tecnica, specializzata nella realizzazione di strutture di stoccaggio di gas, e Gnl in particolare, questa AdSP invita chiunque abbia comprovata competenza tecnica in materia, a manifestare interesse all’espletamento di un incarico di supporto tecnico procedurale, a presentare la propria candidatura, corredata da apposito CV, e la propria offerta di corrispettivo entro e non oltre le ore 12 del 06.11 p.v.”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY