Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Closing per l’ingresso dell’Ungheria nel porto di Trieste

Dopo molti mesi di attesa è arrivata la firma che ha portato al closing dell’operazione con cui la società Adria Port ha rilevato l’area Aquila del porto di Trieste con lo scopo di realizzarvi un terminal multipurpose.

Dopo l’accordo raggiunto lo scorso giugno, la società ungherese si aggiudica così dai precedenti proprietari, Teseco e Seastock, un’area di 32 ettari con una linea di costa di 300 metri, che secondo i suoi piani, rappresenterà lo sbocco sul mare alle merci che dall’Ungheria raggiungono il Mare Adriatico, così come il punto di ingresso per quelle in arrivo da Mediterraneo ed Estremo Oriente.

L’investimento complessivo messo sul piatto da Adria Port, ovvero comprensivo di acquisto, messa in sicurezza ambientale e sviluppo del progetto, è di 100 milioni di euro e richiederà alcuni anni per il suo completamento.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY