Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Costa Crociere si ferma fino al 13 marzo

Nonostante l’ultimo Dpcm, datato 15 gennaio, permetta alle crociere di tornare a salpare in Italia, Costa Crociere ha annunciato oggi di avere deciso di posticipare la ripresa delle attività al prossimo 13 marzo.

La compagnia ha spiegato infatti di ritenere che “l’attuale serie di misure restrittive non consenta di garantire ai propri ospiti un’adeguata esperienza di visite a terra e la possibilità di esplorare appieno le bellezze delle destinazioni visitate”.

Di conseguenza tutte le crociere originariamente previste su Costa Deliziosa, Costa Firenze e Costa Luminosa tra il 1° febbraio e il 12 marzo risultano cancellate. La nuova programmazione prevede il ritorno in attività, il 13 marzo, della Costa Smeralda, che offrirà mini-crociere di 3 e 4 giorni, o in alternativa una intera crociera di 7 giorni, con scalo a Savona, La Spezia, Civitavecchia, Napoli, Messina e Cagliari.

All’inizio dell’anno Costa Crociere aveva deciso di cancellare le crociere previste tra il 7 e il 31 gennaio in considerazione della “situazione di incertezza derivante dalle restrizioni previste per le prossime settimane relative all’emergenza Covid-19”, prevedendo il ritorno in attività per la fine di gennaio con Costa Deliziosa.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY