Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Palazzo San Giorgio affida appalti integrati per 38 milioni di euro

Agosto lavorativo all’Autorità di Sistema Portuale di Genova, per lo meno per quel che riguarda la struttura che si occupa dell’attuazione del programma straordinario delle opere.

Del resto l’elenco degli appalti da assegnare nell’ambito del piano infrastrutturale che il decreto Genova ha consentito all’Adsp di attuare in deroga alle procedure ordinarie (piano esploso in tre anni fino a raggiungere 2,3 miliardi di euro di valore) è ancora lungo e la scadenza di metà gennaio 2021 incombe.

Da qui la decisione dell’ente di accelerare, malgrado il bilancio definitivo non potrà che dipendere dalla sorte dei due progetti iconici del programma (nuova diga foranea e ribaltamento a mare di Fincantieri), ancora a rilento. Ecco quindi che negli ultimi giorni si è provveduto all’aggiudicazione di tre appalti per un totale di circa 38 milioni di euro.

L’intervento di maggior portata è l’ampliamento di Ponte dei Mille, lavoro (appalto integrato per progettazione definitiva, esecutiva ed esecuzione) affidato al R.T.I. costituito da Fincosit S.r.l. (mandataria) con Nautilus S.r.l. e Dott. Carlo Agnese S.p.A. (mandanti) per un importo di 18,3 milioni di euro (ribasso del 19,2%). L’opera, inserita nell’aggiornamento 2020 del piano, è “finalizzata a consentire l’agevole attracco alle navi di nuove generazioni”, vale a dire le World Class di Msc, il cui primo esemplare entrerà in servizio nell’autunno 2022. I lavori secondo il calendario dell’Adsp dovrebbero cominciare entro dicembre e terminare entro maggio 2023, in tempo per la stagione, mentre i relativi dragaggi dovrebbero terminare molto prima.

È stato poi aggiudicato all’R.T.I. costituito da R.C.M. Costruzioni S.r.l. (mandataria) con ROHDE NIELSEN A/S (mandante) e con l’R.T.P. di progettisti TECHNITAL S.p.A.(mandataria in R.T.P.) e DUOMI S.r.l.(mandante in R.T.P.) il dragaggio del bacino di Sampierdarena e del porto passeggeri per 8,9 milioni di euro (anche in questo caso appalto integrato per progettazione definitiva, esecutiva ed esecuzione, con previsione di inizio lavori nel gennaio 2022 e termine 14 mesi dopo).

Aggiudicati infine “elaborazione della progettazione definitiva ed esecutiva e interventi di mitigazione e completamento della passeggiata del canale di Pra lato sud al costituendo R.T.I. Consorzio Stabile 3Emme Difesa e Territorio Soc. Cons. a r.l. per l’importo di aggiudicazione pari ad euro 11.289.946,22” (ribasso del 15,8%). In questo caso il calendario dell’ente prevedeva inizio lavori entro l’agosto 2021 e la fine nel giugno 2022.

In tutti e tre i casi sono state per ora rispettate i tetti economici originari (rispettivamente 20 milioni, 10 e 15 milioni di euro).

L’Adsp ha fatto sapere inoltre che “entro la fine del mese saranno aggiudicati ulteriori tre appalti relativi all’adeguamento delle infrastrutture di security portuale per ottimizzare i controlli e aumentare la sicurezza del Porto; al consolidamento di ponte San Giorgio banchina di levante – uno dei quattro interventi finalizzati al consolidamento statico e
potenziamento delle dotazioni di banchina del porto storico e terminal passeggeri – e
all’ammodernamento e prolungamento del nuovo parco ferroviario Rugna che sarà dotato di nove binari a servizio dei terminal Bettolo e PSA SECH”.

A.M.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY