Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Nel 2020 THE Alliance conferma Spezia e premia Genova

La programmazione 2020 (effettiva dal prossimo mese di aprile) del consorzio armatoriale THE Alliance (di cui fanno parte Hapag-Lloyd, Ocean Network Express, Yang Ming e Hyundai Merchant Marine) conferma gli scali in Italia nei porti di Genova Prà (terminal Psa Genova Prà) e di La Spezia (La Spezia Container Terminal) nell’ambito di due rotazioni. Fino ai primi mesi dell’anno scorso facevano parte del network anche Salerno (Salerno Container Terminal) e Livorno (Terminal Darsena Toscana) che però sono rimasti fuori dalla programmazione anche per il prossimo anno a conferma della progressiva concentrazione di toccate messa in atto dai vettori marittimi.

Nel dettaglio, dunque, il terminal Psa Genova Prà sarà scalato dai servizi MD1 e MD2 che collegano l’Asia con il Mediterraneo, mentre il porto della Spezia, come nel 2018, sarà incluso nella rotazione del servizio MD2. Da notare che, rispetto ai mesi scorsi, il terminal container del capoluogo ligure ha ottenuto una doppia toccata sia all’andata che al ritorno dal far East nell’ambito della rotazione MD2 che tocca i seguenti porti: Pusan, Qingdao, Shanghai, Ningbo, Kaohsiung, SPRC, Singapore, (canale di Suez), Pireo, Genova, La Spezia, Fos, Genova, Pireo, (canale di Suez), Singapore, SPRC, Pusan.

Il servizio MD1 invece scalerà a Qingdao, Pusan, Shanghai, Ningbo, SPRC, Singapore, Jeddah, (canale di Suez), Damietta, Barcelona, Valencia, Tanger Med, Genova, Damietta, (canale di Suez), Jeddah, Singapore, SPRC, Qingdao.

Quest’anno nel proprio network di rotte, che sarà costituito da 33 servizi che toccheranno 78 porti rispetto a 29 servizi per 76 porti nel 2019, il consorzio THE Alliance impiegherà complessivamente oltre 280 portacontainer rispetto a 249 navi utilizzate lo scorso anno.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY