Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Buone notizie: in Cina il traffico container nei porti è tornato alla normalità



Un articolo pubblicato nelle scorse ore su Splash247.com dimostrerebbe, statistiche alla mano, che il peggio in Cina sembra essere passato con riferimento al calo dei container movimentati nei porti a causa dell’emergenza Coronavirus.

I dati della statunitense CargoMetrics, che segue le spedizioni in tutto il mondo, mostrano che sia le importazioni che le esportazioni cinesi stanno tornando ai livelli in cui dovrebbero essere in questi primi giorni di marzo. Scott Borgeson, amministratore delegato della società di analisi su LinkedIn, ha affermato: “I dati di CargoMetrics mostrano che la catena logistica delle forniture cinesi spedite via mare sta tornando alla ‘normalità’. Mantenete la calma e andate avanti”.

Altro segnale incoraggiante arriva da Clarkson Research Services che venerdì scorso ha pubblicato dati che mostrano come gli scali cinesi negli ultimi giorni sono ad un livello più alto rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Questo sarebbe il segnale che, dopo lo stop forzato delle scorse settimane, tutto l’import/export si è rimesso in moto.

Nell’ultimo numero del Clarkson’s Shipping Intelligence Weekly, Stephen Gordon, responsabile del team di ricerca, ha affermato: “I porti costieri sono rimasti aperti e mentre la tendenza suggerisce che l’attività si sta stabilizzando, un secondo calo è possibile una volta eliminati gli arretrati iniziali. Anche le sfide operative hanno un impatto, ad esempio i cambiamenti dell’equipaggio, l’accettazione delle navi nei porti, le consegne e l’attivazione delle clausole contrattuali”.
Gli analisti di Sea-Intelligence hanno notato che nella settimana appena trascorsa si è visto il minor numero di blank sailing (cancellazioni di servizi di linea). “Si tratta chiaramente di un rallentamento rispetto alle due settimane precedenti e quindi segnala una stabilizzazione della situazione” osservano nell’ultimo rapporto di Sea-Intelligence: “Ciò significa che i vettori ritengono che la domanda comincerà a tornare a livelli normali tra qualche settimana”.
I porti cinesi in queste ore continuano ad avere volumi di container molto più elevati del solito nei loro piazzali e molte più navi in coda rispetto agli standard.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY 

Chinese port volumes stabilising