Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Fermate tutte le navi di Costa Crociere, Viking e Princess Cruises

Gli effetti dirompenti dell’emergenza Covid-19 sul comparto delle crociere sono sempre più evidenti. Poco fa anche costa Crociere ha annunciato che sospenderà volontariamente le operazioni globali delle sue navi sino al 3 aprile. A seguire la ripresa dell’attività delle unità in flotta sarà graduale. La decisione è stata presa dal momento che la diffusione del Covid-19, recentemente dichiarata come pandemia dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, richiede misure straordinarie e il contributo risoluto di tutte le parti interessate per fermare l’emergenza.

“In qualità di leader del settore, riteniamo che sia nostra responsabilità essere pronti a fare scelte difficili quando i tempi lo richiedono” ha dichiarato Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere. “Ora che queste circostanze senza precedenti richiedono azioni senza precedenti per garantire la tutela della salute delle persone in tutto il mondo, siamo pronti a svolgere il nostro ruolo”.

Costa Crociere nella sua nota aggiunge che, nonostante siano state ulteriormente rafforzate le misure precauzionali sulla sua flotta, la logistica dei viaggi nel mondo è oggi più impegnativa che mai e con maggiori restrizioni adottate da diversi paesi. Per questo condurre operazioni sicure e regolari è diventato significativamente complesso. Nel tentativo di contenere l’emergenza sanitaria, Costa Crociere aveva già rivisto gli itinerari delle sue navi che facevano scalo nei porti italiani fino al 3 aprile, mentre le operazioni Costa in Cina erano già state sospese il 25 gennaio”. Le crociere attualmente in corso termineranno il loro attuale itinerario solo per consentire agli ospiti di sbarcare e tornare a casa. 

Prima di Costa erano state altre due compagnie, Viking Ocean Cruises e Princess Cruises, ad annunciare la sospensione dell’attività almeno fino a inizio aprile. Msc Crociere per il momento ha annullato un itinerario in Italia ma la lista dei disarmi di navi da parti di tutti i principali player di mercato delle crociere è destinata ad allungarsi nei prossimi giorni.

Un’eventuale ripresa dell’attività è possibile solo quando l’emergenza e il contagio del Coronavirus saranno completamente risolti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY

L’industria delle crociere affondata dal Coronavirus