Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Acquisto 100% digitale per l’ultimo arrivo nella flotta Sea World Management



Come preannunciato da SHIPPING ITALY lo scorso 17 marzo, la nave cisterna Cape Beira, ora ribattezzata Rolls I, è entrata a far parte della flotta Sea World Management di Montecarlo che la gestisce per conto di un gruppo di investitori. Una delle particolarità più interessanti è che il completamento dell’affare (closing) è avvenuto totalmente in video conferenza, con rilascio in rete e in tempo reale di tutta la documentazione incluso lo scambio delle garanzie, i pagamenti e la conferma degli stessi. Il cosiddetto e-closing sta diventando ormai una consuetudine e se, come pare, si dimostrerà affidabile, è probabile che si trasformi d’ora in poi nella normalità. Anche la società Express Holding guidata da Paolo Favilla lo scorso febbraio era riuscita a portare a termine da remoto il closing della vendita della bulk carrier Apuana D.

Sea World Management in una sottolinea che “il Covid 19 e le sue conseguenze sulle normali procedure operative hanno fatto irruzione anche nel mondo dello shipping andando a modificare uno dei momenti più delicati della vita di una nave: la transazione per il cambio di proprietà. Attraverso il sistema Zoom sono rimasti interconnessi per ore il venditore (in collegamento da Singapore), il compratore (nel Principato di Monaco), la banca del compratore in Svizzera e quella del venditore ad Amburgo. Oltre a loro anche i legali specializzati in ship financing: Marco Manzone partner di Dardani studio legale a Genova per il compratore e lo studio Allen&Gledill a Singapore per i venditori”.

La Rolls I, che ora è gestita dalla Sea World Management, è passata in consegna a Gibilterra ed è stata subito noleggiata time-charter per un anno con opzione per un secondo, e con operatività prevalente nelle aree del Mediterraneo e del Nord Europa.

Sea World Management, azienda guidata da Roberto Corvetta, anche alla luce della crescita in atto del business sulle tre tipologie di navi che gestisce (tanker handysize, drybulk e unità posa cavi) ha ulteriormente rafforzato in questi giorni il suo team, specializzato nello shipmanagement in questi tre mercati di riferimento.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY