Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Poche informazioni disponibili: Moody’s ritira il rating di Moby



L’agenzia di rating Moody’s non valuterà più lo stato di salute e la solidità finanziaria di Moby. Lo ha reso noto la stessa agenzia con una comunicazione scritta in cui si legge: “Moody’s Investors Service ha oggi ritirato il suo rating sulla compagnia di traghetti italiana Moby compreso il giudizio sullo stato di solvibilità del gruppo e sulla probabilità di default nel rimborso del prestito obbligazionario emesso”.

Le motivazioni addotte sono le seguenti: “Moody’s ha deciso di ritirare il suo rating perché ritiene di non avere sufficienti informazioni a supporto dei suoi giudizi”. In pratica l’agenzia ‘rimprovera’ a Moby scarsa trasparenza e poche informazioni disponibili senza la quale fornire un credit rating non è evidentemente possibile.

Fonti vicine alla ‘balena blu’ fanno sapere invece che una disdetta al servizio di rating è arrivata da Milano e che Moby d’ora in poi beneficerà solo del servizio di rating di Standard&Poors.

A metà aprile Moodys’ aveva declassato il gruppo della famiglia Onorato dopo il mancato rimborso della cedola dei bond in scadenza nel 2023 e della rata di capitale del prestito bancario. Moody’s Investors Service aveva abbassato da Ca-PD a C-PD/LD la probabilità di default della ‘balena blu’, così come il corporate family rating del gruppo era stato declassato da Ca a C e anche il giudizio di solvibilità dei titoli obbligazionari (300 milioni di euro in scadenza fra 3 anni) era stato giudicato con il rating Ca (da Caa3). L’outlook sulla compagnia di traghetti per il futuro era negativo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY