Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Bono (Fincantieri): “Ad oggi nessun ordine di navi da crociera cancellato”

Ad oggi nessun ordine di navi da crociera di Fincantieri è stato cancellato. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato del gruppo, Giuseppe Bono, durante la sua audizione di oggi al Senato. “La pandemia ha bloccato il settore crocieristico globale: la nostra strategia è stata quella di fare di tutto per evitare la cancellazione degli ordini, e per fare ciò abbiamo allungato i tempi di consegna e rallentato di conseguenza l’attività produttiva” ha spiegato il numero uno di Fincantieri. Che poi ha aggiunto: “Questa fase sarà superata”. Si è detto anche fiducioso sul fatto che il settore ritornerà ai ritmi di espansione che lo hanno caratterizzato negli ultimi anni.
In questo contesto, ha continuato Bono, il comparto militare gioca un ruolo molto importante, dal momento che “senza rimpinguare con altri settori ci troveremmo con un eccesso di manodopera e strutture”. Il colosso navalmeccanico italiano ha una presenza importante sul mercato internazionale grazie a importanti contratti conclusi con paesi come Stati Uniti, Qatar ed Emirati Arabi. Su questo fronte Bono ha spiegato che Fincantieri potrebbe essere un “protagonista quasi affiancato alla politica del paese, che ha bisogno di alleanze: sul piano industriale siamo amici di tanti paesi, e ritengo che ci sia la possibilità di influenzarli e farli diventare amici anche dal punto di vista politico”.
Per quanto riguarda l’obiettivo di puntare sulle navi militari per sopperire all’allungamento dei tempi di consegna della crocieristica, ha concluso, “crediamo sia un obiettivo possibile, e stiamo definendo gli ultimi dettagli: sarebbe un grande successo e un segnale importante per il paese”.