Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Royal Caribbean lascia Venezia e premia Ravenna come home port

Nel 2021 Royal Caribbean sposterà le proprie crociere da Venezia a Ravenna come home port.

La compagnia ha informato di aver inviato un’apposita comunicazione ai clienti del cambio di luogo, citando come motivazione “maggiori preoccupazioni per il futuro della crociera a Venezia”.

“Ci sono state crescenti preoccupazioni riguardo al futuro delle crociere a Venezia, in Italia, a causa della congestione portuale e della capacità di controllare il traffico portuale” afferma Royal Caribbran. “E, sebbene non sia ancora chiaro come le operazioni di crociera saranno influenzate, è importante per noi che continuiamo a fare tutto il possibile per offrire una grande esperienza e pianificare in anticipo, quando possibile. Di conseguenza, al posto di Venezia, abbiamo cambiato i nostri porti di partenza e di arrivo a Ravenna. Siamo terribilmente dispiaciuti per l’inconveniente causato da questo cambiamento”.

Oltre a ciò la compagnia spiega: “Gli ospiti che hanno già acquistato una tariffa aerea potranno usufruire di servizi navetta gratuiti sia prima che dopo la crociera. Gli ospiti possono facoltativamente acquistare i trasferimenti in partenza direttamente dall’aeroporto o dal molo. Il viaggio dura circa 2 ore e mezza, a seconda del traffico locale. Il giorno dell’imbarco, le navette gratuite attenderanno nell’area Arrivi dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia. Una volta terminata la crociera, dopo aver ritirato i bagagli, gli ospiti procedono alla dogana e quindi verranno indirizzati a bordo di un bus navetta gratuito diretto all’aeroporto Marco Polo di Venezia o a un trasferimento pre-acquistato direttamente alla destinazione successiva”.

Questa scelta di Royal Caribbean per il porto di Venezia rappresenta una significativa perdita di indotto economico legato alla gestione degli approvvigionamenti alle navi, alla movimentazione dei bagagli, ai servizi ai passeggeri, ecc.