Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Spinelli prevale su Gmt e Autamarocchi nella gara per le aree di Cornigliano 

Il porto di Genova continuerà ad avere nelle aree di Cornigliano un ‘polmone’ di container vuoti gestito da Spinelli.

L’area di circa 40.000 mq ribattezzata dallo stesso gruppo guidato da Aldo Spinelli come Erzelli 2 è stata infatti assegnata da Società per Cornigliano all’attuale inquilino che nella gara appositamente indetta si è classificato primo con un punteggio di 100 su 100 (leggi il documento). Gli altri due contendenti, vale a dire il Genoa Metal Terminal del Gruppo Steinweg e Autamarocchi sono arrivati secondo e terzo rispettivamente con punteggi di 57,9 su 100 e 17,5 su 100.

A Società per Cornigliano le aree Ex-Ilva erano state assegnate in seguito all’Accordo di programma del 2005 che ne aveva previsto la bonifica e la successiva  destinazione ad attività portuali.

Nel frattempo poi quell’area era stata assegnata a Spinelli che a sua volta aveva liberato (dietro compenso) la collina degli Erzelli.

Dopo attacchi legali avviati con successo prima dalla stessa Autamarocchi (sulla mancata gara per l’assegnazione delle aree) e più recentemente da Derrick (per il primo bando di gara indetto da Società per Cornigliano) si è arrivati a quest’ultima gara che ha visto Spinelli prevalere e curiosamente Derrick non partecipare.

Salvo nuovi ricorsi legale questi 40mila mq di superfici verranno ora aggiudicati all’attuale inquilino che avrà diritto di occuparmi per due anni con possibilità di proroga per altri tre.