Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Caos autostrade: le compagnie dirottano i container via da Genova (AGGIORNATO)

La paralisi autostradale che da giorni sta interessando direttamente le arterie attorno ai porti di Genova e Savona sta iniziando a impattare sui due scali liguri in termini di container persi. In favore ovviamente degli altri scali del Nord Tirreno e del Nord Adriatico che servono il bacino del Settentrione d’Italia.

Emblematico in tal senso è il messaggio inviato dalla compagnia di navigazione Cosco (così come da altri vettori marittimi) ai clienti nel quale si legge: “La situazione autostradale italiana è al collasso, e soprattutto le direttrici che collegano il porto di Genova con le regioni limitrofe vertono in una situazione vergognosa come si evince dagli organi di comunicazione nazionali (stampa e televisione)”. Il messaggio menziona le autostrade “A10, A26, A7 e A12 con tratti chiusi di notte e anche di giorno, e con decine di kilometri a corsia unica, che generano giornalmente code di svariati kilometri”, con la conseguenza che “raggiungere i siti di carico e scarico diventa sempre piu’ difficile e logorante”.

La nota al mercato si conclude dicendo: “Vista la attuale situazione, chiediamo la vostra collaborazione per informare i ricevitori e caricatori sulle evidenti problematiche che i camion incontrano giornalmente e che avranno ripercussioni sulla regolarità dei servizi di trasporto. Le navi e i servizi di Cosco Shipping Line scalano regolarmente altri porti italiani che attualmente vertono in una situazione autostradale nettamente migliore
rispetto a quella genovese (vedi i porti di La Spezia, Trieste, Venezia, Ravenna). Vi invitiamo a valutare insieme ai nostri uffici commerciali e logistici, scelte alternative che possano essere raggiunte sempre con servizi di trasporto oneway, roundtrip e intermodali”.

Proprio il servizio intermodale (treno + camion) viene segnalata come una valida alternativa al servizio camion che attualmente è sotto stress e in evidente difficoltà.

In serata la ministra dei trasporti Paola De Micheli ha fatto sapere che “è prevista per il 10 luglio la conclusione, da parte del concessionario, delle ispezioni previste con il ripristino della circolazione su due corsie, una per ogni senso di marcia, su tutta la rete autostradale, salvo eventuali esigenze che dovessero emergere durante lo svolgimento dei controlli, finalizzati a garantire la sicurezza della circolazione”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY