Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Eurocargo Valencia incagliata a Olbia (FOTO)

Nella mattinata di oggi, sabato 4 luglio, la nave ro-ro Eurocargo Valencia, per ragioni ancora da accertare si è incagliata a poca distanza dal porto di Olbia andando a danneggiare le locali coltivazioni di cozze. La nave proveniva dal porto di Livorno e, secondo le prime informazioni riportate da La Nuova Sardegna, potrebbe essere finita su un banco di sabbia, davanti al molo Cocciani, lo stesso in cui nel 2014 si arenò la nave Bithia della Tirrenia. Ma potrebbe esserci anche un’avaria al motore tra le cause che hanno determinato l’errore di manovra.

Sul posto sono in corso le operazioni di salvataggio a opera della flotta di rimorchiatori Moby. Fallito il primo tentativo di un rimorchiatore si attende il rinforzo di un altro mezzo gemello per riportare la nave in navigazione. L’incidente ha causato gravi danni agli allevamenti delle cozze.
Per le navi del Gruppo Grimaldi è il secondo episodio sfortunato in poche settimane dopo l’incendio scoppiato nel garage del traghetto Bonaria poche settimane fa.
AGGIORNAMENTO del 5/7/2020 – h.12:00
La società armatoriale Grimaldi Group ha fatti sapere che alle 10:45 del 5 luglio la nave Eurocargo Valencia si è liberata dal banco di sabbia in cui si era incagliata nella notte tra venerdì 3 e sabato 4 luglio. “Adesso il Rina farà le dovute verifiche prima che la nave riparta per Cagliari” informa il Gruppo Grimaldi.
A bordo di uno dei rimorchiatori di Moby che assistito la nave durante la manovra di disincaglio era presente anche Achille Onorato, amministratore delegato della balena blu.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY