Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Confetra lunedì a colloquio con la De Micheli per parlare di Regione Logistica Milanese

“Sul recovery fund buon risultato del Governo. Ora occorre ripartire dalle conclusioni degli Stati Generali”. È quanto dichiarato dal presidente di Confetra, Guido Nicolini, commentando l’esito del Consiglio Europeo. “L’Europa ha dimostrato di esserci. Dopo il congelamento del Patto di Stabilità e del Regolamento Ue sugli Aiuti di Stato, il Mes e il fondo Sure per gli ammortizzatori sociali. Ora debito comune e bond europei per finanziarlo, al fine di sostenere le economie più in difficoltà. Abbiamo 90 giorni per presentare a Bruxelles un vero grande Piano di riconversione economica e produttiva nazionale, del quale il Settore della logistica e del trasporto merci sarà parte fondamentale”.

Nicolini ha poi aggiunto: “Agli Stati Generali abbiamo già condiviso i ‘titoli’ delle tre priorità con il Governo: semplificazioni e digitalizzazione per una pubblica amministrazione business friendly; infrastrutture smart, green e resilienti; misure di supporto per la crescita delle imprese, attraverso il sostegno agli investimenti, alla formazione life long, alla capitalizzazione, alla ricerca applicata all’innovazione digitale e di processo. Abbiamo 90 giorni per trasformare questo schema in un ‘parco progetti’ e in un bouquet di misure normative specifiche”.

Il numero uno della Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica ha infine rivelato: “Lunedì prossimo vedremo la Ministra De Micheli su due dossier per noi strategici: la competitività in Europa della Regione Logistica Milanese e il rilancio del cargo aereo. Siamo già al lavoro per scrivere insieme questa decisiva pagina della ‘fase tre’ del Paese”.