Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Si è spezzato in due lo scafo della nave Wakashio incagliatasi alle Mauritius

La nave bulk carrier giapponese Wakashio, incagliatasi lo scorso 25 luglio su una barriera corallina al largo di Mauritius con 4.000 tonnellate di bunker a bordo, si è spezzata in due dopo aver sversato in mare oltre un quarto del carburante. Lo riportano varie fonti di stampa e lo confermano alcune foto apparse sui social network.

Le squadre di salvataggio impiegate sul posto hanno fatto tutto il possibile per pompare fuori dalla nave le restanti 3.000 tonnellate di bunker me si stima ne siano rimaste a bordo ancora 90. La parte anteriore dello scafo spezzatosi è attualmente in fase di rimorchio verso una destinazione sconosciuta mentre la restante porzione di scafo di poppa con le relative sovrastrutture giace al momento ancora sul reef dove si è incagliata meno di mun mese fa. Si è spezzato in due lo scafo della bulk carrier

Il governo delle Mauritius ha annunciato che chiederà all’armatore e all’assicuratore P&I una compensazione per i danni causati dall’incidente che la società armatoriale giapponese Nagashiki Shipping si è già detta disponibile a sostenere.