Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

In vendita all’asta i depositi costieri di Trieste

Il ramo d’azienda della fallita Depositi Costieri Trieste relativo all’attività di terminal petrolifero andrà all’asta con un prezzo base di 6,263 milioni di euro. Il relativo avviso pubblico è stato reso disponibile ai terzi interessati da parte degli organi della procedura. Il termine per l’invio telematico delle offerte irrevocabili è fissato alle ore 12 del 7 novembre e, in caso di pluralità di offerte ammissibili, si svolgerà gara non formale con modalità telematica il 30 novembre.

Il ramo d’azienda in vendita, che è attualmente in attività in forza dell’esercizio provvisorio disposto dal Tribunale di Trieste, svolge l’attività di terminal mediante la movimentazione e lo stoccaggio di prodotti petroliferi, energetici e oli minerali, in regime di deposito doganale e di deposito fiscale presso il porto di Trieste con accesso marittimo, stradale e ferroviario, per una capacità massima teorica di stoccaggio di 130.000 mc.

Una parte del complesso aziendale insiste su un’area dell’Autorità portuale Mare Adriatico Orientale e la relativa concessione scade il 31 dicembre 2025.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY