Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Nuova gru Liebherr in servizio per terminal Nord a Ravenna

Il parco gru del Gruppo Sapir nel porto di Ravenna si arricchisce e si ammodernizza con l’entrata in attività di una nuova macchina Liebherr.

Il distributore e agente per l’Italia, la società Macport, ha infatti reso noto che il Terminal Nord ha acquistato una nuova gru Liebherr per le sue attività. “La gru si va ad aggiungere a quelle già presenti, a conferma della fiducia già dimostrata da anni nei confronti della tecnologia Liebherr” si legge in una nota di Macport. “La nuova arrivata è una gru modello LHM 420 e si distingue per una capacità massima di 124 tonnellate. E’ una gru molto versatile e particolarmente adatta all’operatività del terminal, che consiste nella movimentazione di feldspati, caolini e argille destinati all’industria della ceramica”.

Sempre secondo quanto spiegato dal ‘dealer’ italiano la gru è stata consegnata completa di una benna Rozzi da 19 metri cubi di portata ed è dotata del sistema Lidat smartApp, che consente lo scambio dei dati e l’ottimizzazione delle operazioni, in linea con i requisiti sempre più performanti dell’industria 4.0. “Lidat smartApp premette di analizzare la gru e ottenere risposte in tempo reale, favorendo l’efficienza e la produttività” conclude Macport.

Per quanto riguarda i traffici dello scalo romagnolo a settembre il volume di merci è diminuito del -3,2% essendo stato pari a 1,94 milioni di tonnellate, rispetto a 2 milioni di tonnellate nel settembre 2019. Le merci containerizzate sono ammontate a 164mila tonnellate (-20,8%), i rotabili a 136mila tonnellate (-2,9%), le merci convenzionali a 445mila tonnellate (-4,6%), le rinfuse solide a 848mila tonnellate (+2,8%) e le rinfuse liquide a 346mila tonnellate (-4,8%).

Nel terzo trimestre dell’anno in corso il traffico totale è stato di 5,67 milioni di tonnellate (-7,8%), di cui 4,64 milioni di tonnellate allo sbarco (-9,1%) e 1,03 milioni di tonnellate all’imbarco (-1,4%). Nel settore delle merci varie sono state movimentate complessivamente 2,05 milioni di tonnellate (-8,9%), di cui 1,15 milioni di tonnellate di merci convenzionali (-7,0%), 499mila tonnellate di merci containerizzate (-17,0%) realizzate con una movimentazione di contenitori pari a 48mila teu (-16,3%) e 401mila tonnellate di rotabili (-2,7%). Le rinfuse solide sono state pari a 2,55 milioni di tonnellate (-7,4%) e le rinfuse liquide 1,07 milioni di tonnellate (-6,6%).