Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Stella Maris prepara un regalo di Natale per i marittimi in sosta a Genova

Nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, non si è fermata nemmeno nel 2020 l’attività di sostegno ai marittimi promossa da Stella Maris. E anche per le festività di Natale il nucleo di Genova dell’associazione sta organizzando delle ship visit, ovvero delle visite a bordo durante le quali consegnare piccoli regali ai marittimi imbarcati sulle navi che sostano nel porto ligure.

Oltre a qualche dolcetto natalizio, un calendario con i recapiti dei due club di Genova e di Prà (in cui l’associazione solitamente accoglie i marittimi), prodotti per l’igiene personale e immagini sacre, quest’anno le confezioni includeranno anche un cappello di lana “per scaldare la testa e il cuore ai marittimi lontani da casa”. Alla loro realizzazione stanno già lavorando le suore di clausura carmelitane scalze di Genova e la signora Bianca Rebora, 92enne di Isoverde che non ha voluto far mancare il suo sostegno al personale che lavora a bordo delle navi.

Anche se al momento ai marittimi è preclusa la possibilità di frequentare i club, dove solitamente possono incontrarsi, svagarsi e risolvere piccole necessità della vita quotidiana, Stella Maris spiega di avere “continuato anche in questi mesi a garantire la sua vicinanza agli uomini di mare, incontrandoli a distanza o a bordo nel rispetto delle norme sul distanziamento” senza fare mai mancare “lo spirito di accoglienza verso il prossimo che contraddistingue il sodalizio”, che a Genova è guidato dal diacono Massimo Franzi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY