Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

L’annuncio di Pfizer sul vaccino anti-Covid fa decollare le crociere in Borsa

Un vaccino anti-Covid sviluppato congiuntamente dalla Pfizer e BioNTech è risultato efficace nel prevenire il 90% delle infezioni da Covid-19 durante la fase 3 della sperimentazione, che è ancora in corso. Lo ha annunciato il presidente della Pfizer, Albert Bourla, innescando una corsa al rialzo di tutti i mercati finanziari con i titoli delle compagnie crocieristiche in particolare evidenza grazie a guadagni compresi fra il 20 e il 30% rispetto all’ultima seduta.

Già nella fase di pre-apertura delle contrattazioni, alla Borsa di New York il gruppo Carnival Corporation faceva segnare un +29,16%, Royal Caribbean Group +21.05%, Norwegian Cruise Line Holdings 25,81% e Lindblad Expeditions +17.43%.

“Le notizie di oggi sul vaccino anticovid sono incoraggianti. Ma serve ancora tanta prudenza. La ricerca scientifica è la vera chiave per superare l’emergenza. Nel frattempo non dobbiamo mai dimenticare che i comportamenti di ciascuno di noi sono indispensabili per piegare la curva” ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, su Facebook.

Anche in Europa si è assistito a euforia sui mercati sulle notizie di un vaccino in arrivo da parte di Pfizer e BioNTech che hanno fatto valore la borse di Milano, Londra, Parigi, Francoforte e Madrid.

“Vogliamo agire in modo europeo e non seguendo una linea nazionale” ha detto il ministro della Salute tedesco Jens Spahn, in conferenza stampa a Berlino, commentando la notizia della pubblicazione dei dati della Biontech, che si appresta a chiedere un’autorizzazione per il vaccino, in grado di proteggere al 90% dal virus. “Si deve arrivare a un vaccino volontario” ha anche ribadito Spahn. “Alla domanda su quali quantità di dosi e da quando saranno a disposizione non possiamo ancora rispondere” ha aggiunto.

“Allo stato attuale è probabile che si possa arrivare velocemente come mai prima nella storia dell’umanità a un vaccino contro un nuovo virus” ha detto Jens Spahn, commentando i dati pubblicati da Biontech e Pfizer. “Possiamo essere ottimisti” ha aggiunto.

Il vaccino contro il Covid dà “speranza” ma la battaglia è ancora lunga. È quanto ha afferma il presidente eletto americano Joe Biden.

Da adesso inizierà a mettersi in moto anche la macchina della logistica cui spetterà il compito di distribuire i vaccini che, secondo quanto reso noto da BioNTech e Pfizer, richiederanno temperature gelide per la conservazione e il trasporto. Un rapporto di Dhl e di McKinsey dello scorso settembre sollevava la questione che, proprio per la catena logistica sottozero necessaria, molte parti del mondo rischiavano di non poter ricevere queste somministrazioni.

“Attualmente gran parte dell’Africa, del Sud America e dell’Asia non può essere prontamente rifornita su larga scala a causa della mancanza di capacità logistica della catena del freddo adatta ai prodotti life science” afferma Dhl nel suo studio.

Anche problemi apparentemente superabili come le strade di scarsa qualità potrebbero essere un ostacolo importante, aumentando il rischio di danni alle fiale fragili mentre vengono distribuite nelle aree remote e rurali. Pfizer e BioNTech hanno cercato di affrontare questi problemi progettando scatole di spedizione riutilizzabili delle dimensioni di una valigia in grado di conservare tra 1.000 e 5.000 dosi di vaccino a temperature di congelamento per un massimo di 10 giorni.

Ciò potrebbe alleggerire l’intasamento nella distribuzione, ma è improbabile che lo elimini completamente i problemi, lasciando potenzialmente miliardi di persone in attesa di un altro candidato vaccino che può essere conservato a temperature più miti, come un potenziale vaccino sviluppato da Johnson & Johnson che deve essere spedito congelato, ma può essere conservato alle temperature di refrigerazione tipiche per diversi mesi e richiede solo una dose, facilitando la sua distribuzione nei paesi più poveri.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY