Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Grazie a un ottobre galoppante (+9%) Trieste Marine Terminal torna ai volumi del 2019

Trieste Marine Terminal, il terminal container del porto di Trieste controllato al 50% da To Delta e Msc, grazie a un mese di ottobre in forte ripresa (+9,03% rispetto a dodici mesi prima) si è riporta perfettamente in linea con i dati del 2019 per quanto riguarda i Teu sbarcati e imbarcati (577.646 in totale) nel corso dei primi dieci mesi dell’anno in corso. Lo scorso settembre aveva fatto segnare invece una battuta d’arresto (-11,28%) rispetto allo stesso mese del 2020.

Secondo quanto reso noto del terminal resta invece in negativo il dato relativo ai volumi spostati via ferrovia, “dove il calo del 9,5% risulta ancora sottoposto all’incertezza per i prossimi mesi, caratterizzata dalle conseguenze economiche della pandemia da Covid-19”.

La società proprio oggi ha infine reso noto che “Stefano Selvatici, amministratore delegato di Trieste Marine Terminal, ha ricevuto il premio Ceo dell’Anno Logistica e Trasporti Intermodali, assegnato da Le Fonti grazie al voto di oltre 40.000 utenti”.

Il Trieste Marine Terminal, hub dell’Alto Adriatico con oltre 300 dipendenti, comprende anche la Compagnia Portuale del Porto di Monfalcone, che gestisce circa il 75% dei volumi dello scalo, specializzato nella movimentazione di project cargo ed alle merci non containerizzate.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY