Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Noli container record e stiva sold out: crescono le criticità sulla rotta Asia – Europa

In questo inizio di settimana le notizie che riguardano il trasporto via mare di container dall’Asia all’Europa sono due: la prima (che non è quasi più una novità) è che le rate di nolo sono ulteriormente salite nella settimana appena trascorsa, la seconda (più significativa forse) è che alcune navi sono già sold out.

A proposito dell’andamento dei noli il Shanghai Containerised Freight Index indica che le rate spot per trasportate Teu (container da 20′) fra Estremo Oriente e Nord Europa hanno superato la soglia psicologica dei 2.000 dollari attestandosi precisamente a 2.091. per ritrovare un picco simile bisogna tornare indietro al mese di maggio del 2010. Valori in crescita anche per i container diretti al Mediterraneo con noli in crescita nel giro di una settimana del 23,5% (pari a 422 dollari) che hanno raggiunto il livello record di 2.219 dollari per Teu.

Secondo molti addetti ai lavori la situazione non è prevista migliorare prima del prossimo capodanno cinese (febbraio), dopo il quale probabilmente le compagnie di navigazione potrebbero immettere sul mercato maggiore capacità di stiva e dunque calmierare le tariffe di trasporto.

Il solito beninformato Lar Jensen, analista a capo della società danese SeaIntelligence Consulting, questa settimana evidenzia quanto riportato dal Journal of Commerce, secondo cui il vettore marittimo francese Cma Cgm avrebbe smesso di accettare prenotazioni per la spedizione di container dall’Asia al Nord Europa per le prossime tre settimane. Non solo: Hapag Lloyd nei giorni scorsi ha annunciato un sovrapprezzo di 1.000 dollari per Teu ribattezzato peak season surcharge per chi vorrà spedire i propri container sulla stessa rotta a partire dal prossimo 15 dicembre.

L’esperto consulente danese sottolinea come queste informazioni rendano bene l’idea di quanto complicato sia il mercato delle spedizioni marittime di container in questo periodo per i caricatori. Noli elevati, scarsa disponibilità di container e difficoltà a trovare spazio sulle navi se non a caro prezzo, costringono le aziende a fare i salti mortali per esportare le proprie merci dall’Asia verso l’Europa.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY