Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Lsct testa il sistema Arms per l’aggancio automatico dei reefer

Il terminal Lsct di La Spezia ha sperimentato l’utilizzo di un sistema sviluppato dalla start up genovese Arms per la connessione robotica di monitoraggio e trasmissione dei dati da remoto dei container reefer.

In particolare, insieme allo staff del terminal, gli addetti di Arms hanno effettuato un test della durata di alcuni giorni su un sistema automatizzato per eseguire operazioni di plug e unplug dei container refrigerati. Nelle prove è stato impiegato il prototipo Arms, un sistema di aggancio automatico dei box all’alimentazione elettrica che si compone di un braccio meccanico (da installare presso gli alimentatori di corrente dei terminal) e una plug box da installare come retrofit sui container. Il sistema per il plug/unplug automatizzato – spiega una nota di Contship – consente di gestire le operazioni da remoto, con benefici in termini di sicurezza, continuità e tempestività del controllo del processo operativo e di precisione nella raccolta dati.

“Questa collaborazione è risultata molto utile nell’individuare ulteriori aree di miglioramento del sistema che ci stiamo apprestando ad apportare. Abbiamo inoltre potuto beneficiare della critica obiettiva dei responsabili di Lsct che è determinante per una buona riuscita del nostro progetto” ha dichiarato Fulvio Pellegrotti, Chairman e Ceo di Arms.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY