Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Msc Crociere rifornirà di Gnl le sue nuove navi a Marsiglia con Total

Msc Crociere e Total hanno annunciato oggi un accordo per la fornitura di circa 45.000 tonnellate all’anno di gas naturale liquefatto (Gnl) per le future navi da crociera della compagnia alimentate con il carburante “green” di nuova generazione.
Pierfrancesco Vago, presidente esecutivo della compagnia crocieristica ha definito questo accordo “un ulteriore e importante passo avanti del nostro percorso finalizzato alla continua riduzione dell’impatto ambientale, di cui il Gnl rappresenta una tappa fondamentale. Mentre ci prepariamo a lanciare, nel 2022, la prima di tre navi da crociera alimentate a Gnl, l’intesa di oggi ci permette di assicurare il rifornimento per le nostre navi di ultima generazione, le più avanzate dal punto di vista ambientale in Mediterraneo”.
Utilizzato come combustibile marino, il gas naturale liquefatto riduce fortemente le emissioni delle navi, con un conseguente significativo miglioramento della qualità dell’aria, in particolare per le comunità delle zone costiere e delle città portuali. L’accordo di oggi ha quindi un impatto positivo non solo a Marsiglia, città in cui avverrà il bunkeraggio di Gnl, ma anche in tutti i porti nei quali le navi Msc faranno scalo in Mediterraneo.
Le navi Msc Crociere alimentate a gas saranno tra le più avanzate al mondo dal punto di vista tecnologico e introdurranno sul mercato una serie di importanti innovazioni ambientali. Tra le principali vi è la tecnologia delle celle combustibili a ossido solido da 50 kilowatt, alimentate a Gnl, che permette di ridurre le emissioni di gas serra di un ulteriore 25% rispetto a un motore a Gnl convenzionale.
Total effettuerà il rifornimento delle navi Msc alimentate a gas utilizzando il trasferimento da nave a nave, impiegando la sua seconda nave per il bunker di Gnl attualmente in costruzione. Questa nave soddisferà i più alti standard tecnologici e ambientali, utilizzando il Gnl come carburante anche per la sua propulsione e adottando una ri-liquefazione completa del gas di scarico.

Il Gnl come carburante marino
L’utilizzo del Gnl come carburante marino ha conosciuto un impulso positivo da quando l’industria marittima si è impegnata a rispettare standard di emissioni più elevati. Utilizzato come combustibile, questo carburante aiuta a ridurre: le emissioni di zolfo del 99%, le emissioni di particelle fini del 99%, le emissioni di ossido di azoto fino all’85% e le emissioni di gas serra di circa il 20%.
Il Gnl rappresenta una soluzione accessibile e competitiva che contribuisce alla strategia di
lungo termine dell’Imo (Organizzazione Marittima Internazionale) finalizzata a ridurre le
emissioni di gas a effetto serra prodotte dalle navi. Lo sviluppo dell’infrastruttura di bunkeraggio del GNL si è conseguentemente sviluppata, con numerosi grandi porti e fornitori di Gnl che hanno programmato importanti iniziative volte a sostenere la diffusione di questo carburante “green”, che a sua volta pone le basi per la futura introduzione dell’ancor più ecologico bioGnl.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY