Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Archimede Gruden (F.lli Cosulich) ha riavviato il treno container dal Vecon di Marghera a Melzo

La società di spedizioni Archimede Gruden ha celebrato l’avvio di “un treno blocco di 51 x 20 box” dal terminal container Vecon di Venezia fino a Melzo (ovvero allo scalo intermodale Rail Hub Milano di Contship). Per l’organizzazione del convoglio la casa di spedizioni veneziana del gruppo Fratelli Cosulich spiega di avere collaborato con la concittadina Lorma Logistic, anch’essa parte del gruppo genovese e specializzata in trasporti via camion e intermodali, in questo servizio svolto per De Longhi Group. Per il momento si è trattato di un servizio ferroviario ‘spot’, trazionato dall’impresa ferroviaria Gts Rail, ma rappresenta un segnale importante perché a distanza di molti anni il terminal container di porto Marghera ha visto ripartire un treno dal porto all’hinterland.

“Realizzare questo progetto non sarebbe stato possibile, se non con la spinta decisiva del nostro cliente che sempre più ci esorta non solo a trovare soluzioni competitive in termini di costo e che permettano un veloce approvvigionamento della merce nei loro magazzini, ma anche a percorrere soluzioni sempre più sostenibili, tema molto sensibile per la multinazionale trevigiana” fanno sapere dalla casa di spedizioni veneziana. Aggiungendo poi che “questo treno, visto il positivo risultato ottenuto, sarà un esperimento che si potrà ripetere in futuro”.

La società Archimede Gruden, tuttora partecipata da Andrea Scarpa e Veronica De Pieri, da gennaio 2020 è parte di Fratelli Cosulich tramite Express Global, divisone spedizionieristica del gruppo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY