Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Grimaldi mette le mani su navi, terminal e linee spagnole di Armas Trasmediterranea Group

Il Gruppo Grimaldi ed Armas Trasmediterránea Group hanno annunciato di aver firmato un Memorandum of Understanding (MoU) per la vendita di alcuni asset e diritti di proprietà del gruppo spagnolo in Spagna, come primo passo per una collaborazione tra i due gruppi. L’accordo prevede l’acquisto da parte del Gruppo Grimaldi di cinque navi ro/pax nonché di due terminal nei porti di Valencia e Barcellona, oltre a uffici e magazzini ubicati nelle isole di Maiorca, Minorca e Ibiza. SHIPPING ITALY lo scorso dicembre aveva preannunciato che il gruppo armatoriale partenopeo era fra gli interessati a rilevare gli asset dell’azienda spagnola parte del Gruppo Naviera Armas.

In particolare, le navi coinvolte nell’accordo sono le Ciudad de Palma (anno di costruzione 2007), Ciudad de Granada (2001), Ciudad de Mahón (2000), Volcán del Teide (2010) e Volcán de Tijarafe (2007), tutte attualmente impiegate da Armas Trasmediterránea Group su vari collegamenti all’interno della Spagna.

L’accordo tra le parti prevede, inoltre, l’acquisto da parte del Gruppo Grimaldi dei diritti per operare tra la Spagna Continentale e le Isole Baleari per il trasporto di merci e passeggeri sulle rotte marittime Barcellona – Mahon (Minorca), Barcellona – Palma de Mallorca, Barcellona – Ibiza, Valencia – Mahon, Valencia – Palma de Mallorca e Valencia – Ibiza.

Infine l’accordo sancisce la cessione di due terminal portuali per la movimentazione di merci rotabili e passeggeri, attualmente operati in regime di concessione da Armas Trasmediterránea Group a Barcellona e a Valencia, nonché di vari magazzini, uffici e biglietterie a Valencia, Palma de Mallorca, Mahon e Ibiza.

Secondo quanto appreso da SHIPPING ITALY l’amministratore delegato della newco che il Gruppo Grimaldi costituirà per rilevare praticamente oltre metà delle attività di Trasmediterranea sarà Ettore Morace, grande conoscitore del mercato spagnolo dei traghetti.

A seguito della firma del MoU, si procederà a una “due diligence” con l’obiettivo di siglare l’accordo definitivo di cessione e avviare le nuove operazioni per la stagione estiva alle porte.

Emanuele Grimaldi, Antonio Armas e Diego Pacella

“Sono orgoglioso e molto soddisfatto di aver siglato questo accordo con Emanuele Grimaldi. Per il nostro Gruppo non è un’uscita dalle rotte per le Baleari visto che continueremo a svolgere, in collaborazione con un gruppo armatoriale così importante sulla scena mondiale, un’ampia attività commerciale che ci permetterà di offrire ai nostri clienti una rete estesa di rotte marittime internazionali” ha affermato Antonio Armas, presidente di Armas Trasmediterránea Group.

“Sono molto contento di aver siglato questo importante accordo con Antonio Armas, con cui si è subito instaurato un rapporto di grande stima reciproca e con il quale abbiamo posto le basi per una proficua collaborazione” ha dichiarato a sua volta Emanuele Grimaldi, amministratore Delegato dell’omonimo gruppo. “A conclusione di tale operazione il nostro gruppo estenderà la propria gamma di servizi marittimi anche al mercato interno spagnolo, generando nuove sinergie con gli altri collegamenti operati nel Mediterraneo occidentale”.