Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

I noli e i prezzi delle navi bulk carrier continuano a salire

Gli armatori di navi portarinfuse solide continuano ad avere buoni motivi per sorridere.

Secondo quanto riportato da Reuters l’indice Baltic Exchange ieri (martedì 4 maggio) è ulteriormente salito (fino a 3.157 punti) facendo toccare nuovi massimi da 11 anni a questa parte per le navi capesize di grande portata (il capesize index ha raggiunto quota 5.180, il livello più alto da Giugno del 2010). A trainare il mercato per questa classe di navi sono in particolare le importazoni di minerali di ferro da parte della Cina.

In media le rate di nolo per le navi capesize sono ulteriormente salite di 2.300 dollari raggiungendo i 42.959 dollari giornalieri di ricavi mentre le panamax in media ottengono circa 24.500 dollari al giorno.

L’aumento dei noli porta con sé anche un progressivo incremento del valore degli asset navali: secondo gli ultimi dati di banchero costa le navi capesize usate valgono mediamente intorno ai 39 milioni di dollari (dipende dalla portata e dall’età), le kamsarmax circa 27 milioni, le supramax poco più di 20 milioni, e le handysize oltre 18 milioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY