Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Salvatore d’Amico eletto nuovo presidente del Gruppo Giovani di Confitarma

A Roma, dalla sede della Confitarma, si è tenuta oggi in videoconferenza l’assemblea elettiva del Gruppo Giovani Armatori di Confitarma che ha eletto all’unanimità il nuovo presidente Salvatore d’Amico per il triennio 2021-2023. È stato inoltre rinnovato il Consiglio, che risulta quindi così composto: presidente Salvatore d’Amico, vicepresidenti Giovanni Cinque, Marialaura Dell’Abate e Vittorio Morace, consiglieri Andrea Cavo, Lorenzo d’Amico, Giovanni Filippi, Filippo Gavarone, Nicolò Iguera, Giulia Palazzeschi e Andrea Poliseno, oltre al past president Giacomo Gavarone.

Quest’ultimo, nel passare il testimone al suo successore, ha ripercorso brevemente i momenti più importanti del suo mandato, ricordando in particolare l’intenso lavoro svolto dal Gruppo Giovani Armatori per l’aggiornamento dello studio comparativo tra la bandiera italiana e altri registri esteri di riferimento.

“Sono molto orgoglioso di concludere il mio mandato con la pubblicazione di questo studio con il quale abbiamo avuto la giovanile sfrontatezza di suggerire soluzioni concrete e cost free volte a semplificare e a rendere più attuale la normativa nazionale di settore” ha affermato Giacomo Gavarone. “Si tratta di un lavoro che ritengo molto importante per le nostre imprese, che si trovano quotidianamente a confrontarsi con bandiere estere che hanno fatto della celerità e della semplicità amministrativa un elemento caratterizzante
per essere competitive in un mercato per sua natura internazionale come quello dello shipping”.

Salvatore d’Amico, che nel corso del mandato di Gavarone ha ricoperto la carica di vicepresidente del Gruppo Giovani, ha affermato: “Sono veramente onorato di ricoprire questo incarico e mi impegno a proseguire il lavoro avviato da Giacomo e dagli altri presidenti dei Giovani Armatori guardando alle sfide che il mondo marittimo deve saper affrontare e vincere come la decarbonizzazione, la digitalizzazione, con particolare attenzione alla sicurezza dei marittimi e alla loro formazione. In particolare, in questo delicato periodo storico che stiamo vivendo, noi giovani dobbiamo essere in prima linea per contribuire al rilancio del settore marittimo italiano, proseguendo nel nostro impegno istituzionale all’interno della vita associativa di Confitarma”.

Hanno partecipato all’assemblea anche il presidente di Confitarma, Mario Mattioli, il Past President del Gruppo Giovani Armatori, Andrea Garolla, e il direttore generale di Confitarma, Luca Sisto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY 

Salvatore d’Amico