Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Civitavecchia-Arbatax-Cagliari: ancora nebbia fitta sul servizio

Passati dieci giorni dalla scadenza per la presentazione delle offerte e a tre dall’avvio del servizio, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili non ha ancora fornito alcuna informazione sulla procedura, reiterata più volte, per affidare il servizio di trasporto marittimo sovvenzionato fra Civitavecchia-Arbatax-Cagliari per la continuità territoriale marittima.

Come si ricorderà, dopo alcuni tentativi andati a vuoto, il Mims aveva ritoccato significativamente le condizioni di gara, prevedendo un servizio ponte della durata di sei mesi, riducendo gli obblighi di servizio e allargando le maglie, in senso tecnico, delle navi ammissibili. SHIPPING ITALY ha appurato che tuttavia due delle compagnie maggiormente papabili, Grandi Navi Veloci e Grimaldi Euromed, hanno deciso di non partecipare al bando.

Determinante in questa scelta sarebbe anche il perdurare degli obblighi sociali previsti (non menzionati dall’avviso, ma previsti dal disciplinare, mai reso noto dal Ministero), vale a dire l’arruolamento dei marittimi impiegato su quel collegamento. Neppure Cin – Compagnia Italiana di Navigazione (né Moby, la sua controllante) avrebbe tuttavia preso parte alla procedura, malgrado la posizione di incumbent la ponga in vantaggio proprio in termini di clausola sociale.

Da capire, a questo punto, come il Governo intenda procedere se davvero anche questo bando fosse andato a vuoto, atteso che ci si trova ormai nel pieno della stagione estivo e l’appetibilità del servizio non possa che diminuire.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY