Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Dopo l’incidente nello stretto di Malacca la Zephyr Lumos è attesa nei porti liguri dopo il 5 agosto

La nave portacontainer Zephyr Lumos, unità operata dalla giapponese One (Ocean Network Express) che lo scorso 10 luglio è rimasta coinvolta in una collisione con la rinfusiera Galapagos mentre navigava nello Stretto di Malacca, è ripartita alla volta dell’Europa dove arriverà nei primi giorni di agosto. Un’informativa diffusa ai clienti da Yang Ming, compagnia di navigazione parte dell’alleanza The Alliance di cui fanno parte anche Hapag Lloyd, Hmm e la stessa One, ha spiegato che, “una volta completate le necessarie ispezioni e formalità, la nave è ripartita e le stime prevedono il suo arrivo nel porto del Pireo il 5 agosto se tutto il viaggio procederà regolarmente”.

La Zephyr Lumos è impiegata nel servizio di linea MD2 la cui rotazione prevede dopo lo scalo in Grecia le toccate al terminal Psa Genova Prà e al la Spezia Container Terminal dove potranno essere finalmente sbarcati i container destinati al mercato italiano.

La rotazione completa del servizio MD2 prevede scali nei porti di Pusan, Shangai, Ningbo, Kaohsiung, Shekou, Singapore, Pireo, Genova, La Spezia, Fos, Barcellona e Hong Kong.