Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Perdita di 15,2 mln $ per d’Amico International Shipping nei primi sei mesi del 2021

Nei primi sei mesi del 2021 i risultati di bilancio di d’Amico International Shipping sono stati di segno diametralmente opposto rispetto al primo semestre del 2020. Dal 1 gennaio al 30 giugno scorsi i ricavi sono stati pari a 88,9 milioni (erano 150 milioni nei primi sei mesi del 2020), l’Ebitda è stato positivo per 33,1 milioni (79,5 milioni), mentre il risultato netto è stato negativo per 15,2 milioni (561 milioni).

La prima metà dello scorso anno era stato un periodo ‘alterato’ da fattori esogeni come la richiesta di stiva per stoccare petrolio e prodotti raffinati, mentre quest’anno finora “il mercato delle product tanker è stato estremamente sfidante e questo spiega la perdita di 15,2 milioni” secondo l’amministratore delegato Paolo d’Amico. “Nel secondo trimestre dell’anno, siamo stati però in grado di migliorare significativamente i nostri risultati rispetto al trimestre precedente, grazie principalmente ad una solida strategia commerciale” ha proseguito l’armatore.

Guardando ai ricavi base time charter la shipping company ha ottenuto una media spot giornaliera di 11.355 dollari nel primo semestre del 2021 (erano 21.238 dollari nel primo semestre del 2020) e di 12.720 nel solo secondo trimestre dell’anno in corso, pari a un incremento del 28,2% (o 2.796 dollari/giorno) rispetto a quanto ottenuto nel trimestre precedente.