Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Rimorchiatori Riuniti ha ceduto al gruppo Cbo cinque navi AHTS e Finarge Apoio Maritimo

Cbo, realtà brasiliana attiva nel mercato del supporto offshore, rileverà da Finarge Maritimo Ltda, controllata brasiliana di Finarge Armamento Genovese Srl, a sua volta parte del gruppo Rimorchiatori Riuniti, e dalla stessa Srl, cinque mezzi navali Ahts.

Nel dettaglio si tratta di mezzi costruiti tra il 2008 e il 2014, uno dei quali battente bandiera brasiliana e costruito nel cantiere Vard di Niterói, tre realizzati in cantieri italiani e uno in un cantiere spagnolo.

I mezzi ‘italiani’ dovrebbero corrispondere agli Ah Liguria, Ah Camogli (realizzati da Fincantieri) e Ah Varazze (costruita da Rosetti Marino nel 2014), mentre Ah Valletta dovrebbe essere quello ‘spagnolo’ (realizzato da Armon nel 2010). Quanto a quello costruito da Vard a Niteroi, dovrebbe trattarsi dell’Ah Giorgio P, già battente bandiera brasiliana, consegnato nel 2008.

Si delinea dunque in questo modo l’operazione che l’amministratore delegato del gruppo, Gregorio Gavarone, aveva preannunciato solo poche settimane fa a SHIPPING ITALY commentando la recente richiesta di dismissione di bandiera italiana per gli Ah Valletta, Ah Camogli e Ah Varazze, occasione nella quale aveva parlato della probabile cessione dei tre mezzi a un operatore che li avrebbe mantenuti impegnati nelle attività nell’ambito dell’offshore del Brasile.

Cosa che effettivamente avverrà dato che Cbo con questa operazione rileverà anche i contratti già sottoscritti con Petrobras per quattro delle cinque unità del pacchetto, dalla durata che spazia dai due ai quattro anni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY