Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Nuovo rimorchiatore a Gnl progettato dalla triestina M.E.S.

Lo studio triestino Marine Engineering Services ha annunciato di avere ultimato, insieme alla società di ingegneria concittadina Engys e alla Università degli Studi di Trieste, la progettazione di Tuga, un rimorchiatore di acque ristrette alimentato a gas naturale liquefatto.

Il progetto, in cui Mes ha agito come capofila, era stato avviato nell’ottobre del 2018 e aveva ricevuto un finanziamento di circa 614mila euro (su un budget di spesa di 937mila) da parte del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, nell’ambito del Programma Operativo Regionale (2014-2020).
In particolare il progetto di Tuga, durato 27 mesi, si è concentrato sull’ideazione di un rimorchiatore di piccole dimensioni (lunghezza fuori tutto di 36 metri, larghezza di 14) dotato di un sistema di propulsione a gas liquefatto più competitivo di quelli ad alimentazione tradizionale. Le altre principali caratteristiche tecniche del mezzo sono la presenza di una tank da 80 metri cubi per il Gnl, la capacità di tiro a punto fisso di 60 tonnellate e la possibilità di accogliere 8 membri dell’equipaggio. Nel corso del progetto, ha spiegato Mes, altri elementi considerati sono stati la corretta disposizione del sistema di contenimento del combustibile e l’ottimizzazione delle geometrie tenendo al contempo conto dei requisiti di sicurezza.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY