Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Mercato dei container in Alto Adriatico: Koper ancora dominatore, Ravenna in crescita

Anche nella prima metà del 2021 il porto sloveno di Koper si conferma lo scalo leader nel mercato dell’Alto Adriatico per ciò che riguarda i traffici containerizzati.

Lo ‘certifica’ l’ultimo rapporto settimanale di Dynaliners che fotografa il mercato con un riassunto delle statistiche sugli imbarchi e sbarchi di box registrati nei vari scali della regione fra l’1 gennaio e il 30 giugno scorso.

In valore assoluto il porto sloveno di Koper guida in solitario la classifica grazie a 512.800 teu movimentati, un dato in crescita del 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, nonché un market share del 37%. In seconda posizione figura Trieste con 367.600 Teu, una decrescita del -2% rispetto al 2020 e una quota di mercato regionale pari al 26%. Terza piazza per il porto di Marghera (Venezia) che nel primo semestre ha movimentato 255.800 Teu, il 3% in meno rispetto al 2020 e con un market share del 18%. Quarta posizione occupata dallo scalo croato di Rijeka che in sei mesi ha visto transitare 149.000 Teu, un dato in crescita del 2% e pari a una quote di mercato del 11%.

Mostra infine il tasso di crescita più elevato (+10%) il porto di Ravenna che nel primo semestre ha fatto registrare 109.200 Teu per un market share regionale dell’11%.

In totale i terminal container attivi nel Nord Adriatico hanno imbarcato e sbarcato (senza distinzione fra traffici gateway e transhipment) complessivamente circa 1.394.300 Teu, ovvero il 2% in più rispetto ai volumi dello stesso semestre del 2020.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY