Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Debutto ufficiale per il treno Brindisi-Forlì per semirimorchi non gruabili

Avviato in via sperimentale lo scorso luglio, il treno intermodale Brindisi-Forlì in grado di caricare anche semirimorchi non gruabili è stato presentato ufficialmente oggi alla presenza di diversi rappresentanti istituzionali, in primis la Viceministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Teresa Bellanova.

“312 camion per il trasporto merci che settimanalmente percorrono i 700 chilometri tra Brindisi e Forlì non più su strada ma su rotaia, utilizzando l’innovativa tecnologia di movimentazione e trasporto RoadRailLink per lo spostamento dei semirimorchi non gruabili, è da considerare un risultato straordinario” ha commentato Bellanova, presentando il collegamento da oggi operativo con 6 partenze serali in entrambe le direzioni sulla tratta Brindisi-Forlì Villa Selva e ritorno.

L’iniziativa è frutto della partnership di Lotras, Trasporti F.lli Primiceri e Vtg, le quali – ha dichiarato Nazario de Girolamo, Direttore  Generale Lotras – “hanno deciso di unire le rispettive specializzazioni e competenze per un progetto inclusivo, che si auspica possa estendersi quanto prima anche ad altre realtà e tracce ferroviarie italiane, con l’importante supporto delle diverse società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane che accompagnano l’iniziativa: Mercitalia Rail, Rfi, Terminal Italia”.

Oltre alla viceministra Bellanova, all’inaugurazione erano presenti il dirigente di Terminal Italia, Salvatore Castello, il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, il Presidente della AdSP del Mar Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi, l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci, il parlamentare Mauro D’Attis e il Presidente di Confindustria Brindisi Gabriele Menotti Lippolis.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY