Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Tornano a correre nel 2021 i profitti di Contship insieme a quelli di Eurogate

Eurokai, gruppo terminalistico tedesco attivo nei porti germanici attraverso Eurogate, joint venture paritetica con la connazionale BLG che opera anche nei porti di Tanger Med, Lisbona, Limassol e Ust-Luga, e nei porti italiani attraverso la controllata Contship Italia, ha preannunciato che chiuderà il primo semestre del 2021 con un rilevante aumento dell’utile netto consolidato.

Rispetto ai 3,5 milioni di euro della prima metà 2020, il primo semestre l’utile dovrebbe salire a 32,2 milioni. Inoltre l’utile operativo previsto è di 30,1 milioni di euro contro i 17,4 milioni nei primi sei mesi dello scorso anno. Relativamente ai risultati previsti per la sola controllata Contship Italia, il gruppo tedesco ha annunciato che i suoi ricavi segneranno un significativo incremento nel 2021 grazie alla crescita dei volumi di traffico movimentati.

Anche per Eurogate è atteso nel 2021 un significativo miglioramento delle performance economiche anche se – ha precisato il gruppo – non possono ancora essere stimati gli effetti concreti dello spostamento tra i porti del Northern Range degli scali dei servizi di linea che le compagnie di navigazione containerizzate stanno pianificando a causa dei continui ritardi delle navi e dei conseguenti problemi di capacità e movimentazione nei container terminal portuali.

Continuano intanto in Germania le speculazioni su una possibile fusione fra Eurogate e Hhla.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY