Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Msc Crociere rivela i dettagli del nuovo maxi-ordine di navi da costruire a Saint Nazaire

Da Msc Crociere è arrivata la conferma dei nuovi investimenti in nuove navi da crociera per il prossimo decennio le cui prime anticipazioni erano già emerse su SHIPPING ITALY in mattinata.

La compagnia ginevrina in una nota ha infatti annunciato l’ampliamento della partnership con Chantiers de l’Atlantique con due importanti progetti firmati nel corso di una cerimonia tenutasi a Palazzo Matignon, residenza ufficiale del Primo Ministro francese. All’evento hanno partecipato Édouard Philippe, primo ministro francese, Gianluigi Aponte, fondatore e presidente esecutivo del Gruppo MSC, Pierfrancesco Vago, preidente esecutivo di Msc Crociere, e Laurent Castaing, direttore generale di Chantiers de l’Atlantique.

In primo luogo, le due società hanno sottoscritto i contratti vincolanti per la costruzione della terza e della quarta nave World Class (già in opzione) che saranno alimentate a Gnl e la cui consegna è prevista rispettivamente 2025 e nel 2027. La prima delle altre due navi Wolrd Class (Msc Europa) è invece già in costruzione a Saint-Nazaire ed entrerà in servizio nel 2022. Con 205.000 tonnellate di stazza lorda, diventerà la nave più grande appartenente ad una compagnia di crociera europea e la prima nave da crociera alimentata a Gnl (Gas Metano Liquido, ovvero il combustibile fossile con il minor impatto ambientale al mondo) mai costruita in Francia. Queste due nuove navi rappresentano un investimento aggiuntivo da parte di Msc Crociere del valore di 2 miliardi di euro.

La compagnia fondata da Aponte e Chantiers de l’Atlantique hanno  inoltre esteso la loro collaborazione per il prossimo decennio con altri due progetti. Le due società hanno firmato un protocollo d’intesa (MoU) per lo sviluppo di un nuovo prototipo di una nuova classe di navi alimentate a Gnl per Msc Crociere. “Per questo progetto, la compagnia, il cantiere navale e altri partner si concentreranno sullo sviluppo delle ultime tecnologie ambientali in linea con le richieste dell’Organizzazione Marittima Internazionale (Imo) per il 2030 e il 2050. Le quattro navi di questa nuova classe rappresentano un investimento superiore a 4 miliardi di euro” si legge nella nota.

Un secondo memorandum d’intesa prevede la collaborazione fra compagnia di crociere e cantiere  per lo sviluppo di un altro prototipo di una nuova classe di navi che esplori la possibilità di utilizzare l’energia eolica e altre tecnologie all’avanguardia su navi passeggeri.

Questi tre accordi sommati prevedono investimenti complessivi nei prossimi anni per oltre 6,5 miliardi di euro.

Pierfrancesco Vago ha dichiarato: “I tre accordi firmati oggi estendono l’orizzonte temporale del nostro piano di investimenti fino al 2030. Gli accordi si basano su una partnership di lunga durata con Chantiers de l’Atlantique, che ha già visto consegnare 15 navi da crociera all’avanguardia negli ultimi due decenni e che vedrà altre navi prendere vita sulle banchine di Saint-Nazaire nei prossimi dieci anni”.

Laurent Castaing, direttore generale di Chantiers de l’Atlantique, ha aggiunto: “Siamo orgogliosi e felici di aver costruito un rapporto proficuo con Msc Crociere, basato sulla fiducia reciproca e guidato dallo spirito di innovazione. Siamo entrambi impegnati a dare forma alla crocieristica di domani e allo sviluppo di navi che presentano standard ambientali più avanzati. Le nostre aziende collaborano già da vent’anni e questi nuovi progetti ci consentono di guardare con entusiasmo al futuro”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY