Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Nuova JV per il bunkeraggio fra Anapo e Rimorchiatori Laziali



Nel porto di Civitavecchia (per ora) è nato un nuovo player del bunkeraggio emerso dall’unione d’intenti fra i due soggetti autorizzati a rifornire le navi di carburante. Quella che pareva fino a pochi giorni fa profilarsi come una battaglia fra un incumbent e un nuovo entrante si è infatti trasformata in una nuova alleanza.
Il riferimento è alla neo costituita società Maritime Bunker Srl, joint venture controllata pariteticamente da Rimorchiatori Laziali e da Anapo che, secondo quanto reso noto dalla Capitaneria di porto di Civitavecchia, lo scorso 3 giugno ha presentato domanda per ottenere l’autorizzazione al subentro della prima nel godimento della concessione per l’esecuzione del bunkeraggio già in capo alla seconda.
Sempre la stessa autorità marittima ha inoltre reso noto che con la stessa domanda sempre la Maritime Bunker “ha chiesto inoltre l’autorizzazione per poter inserire in concessione una nuova unità sociale, la m/c Mersey Spirit, in aggiunta alla preesistente Big Duba da noleggiarsi a scafo nudo alla Maritime Bunker Srl”. Quest’ultima nave è la bettolina acquistata da Anapo appena due mesi fa.
A bene vedere dunque, quella che pareva potersi trasformare in una battaglia commerciale fra due operatori, con Anapo decisa a far valere le sue ragioni sia all’Autorità Antitrust che al Tar del Lazio (in entrambe i casi ottenendo pronunciamenti favorevoli), si è trasformata in un’alleanza societaria in uno dei porti più importanti d’Italia per il business del bunkeraggio.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY