Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Cercasi compagnie di navigazione italiane per collegamenti marittimi nell’Adriatico meridionale



Inizia a fare significativi passi avanti il progetto comunitario ribattezzato Progetto Ai Smart finanziato dal Programma di Cooperazione Interreg V-A Grecia – Italia 2014/2020 che vede impegnata la Regione Puglia, in qualità di lead partner, affiancata da alcune regioni della Grecia. Secondo quanto risulta a SHIPPING ITALY sarebbe in corso, da parte dei promotori del progetto, un primo sondaggio con le associazioni di categoria degli armatori italiani per capire l’interesse delle compagnie di navigazione nostrane a offrire collegamenti nel Mar Adriatico meridionale.

Più precisamente strategico Ai Smart mira “all’implementazione e allo sviluppo, in area adriatico-ionica, di una rete portuale comune fondata sul concetto di ‘porto intelligente, verde e integrato’ e orientata a collegare i piccoli porti dei Paesi transfrontalieri coinvolti, con due nodi strategici individuati nei porti di Mola di Bari e Otranto”.

Più in dettaglio il progetto promuoverà “lo sviluppo del trasporto marittimo di corto raggio, inteso come parte delle rotte principali intermodali; ciò consentirà lo sviluppo di soluzioni sostenibili di trasporto, in accordo con gli obiettivi della Strategia Europea 2020 per una crescita intelligente che valorizzi le risorse naturali e paesaggistiche dell’entroterra”.

Le principali azioni programmate riguardano la mappatura dei servizi portuali offerti dal network dei porti minori regionali e loro messa in rete, nonché la realizzazione di interventi infrastrutturali di riqualificazione presso i porti di Mola di Bari e di Otranto, per il versante italiano, e i porti di Mytikas, Nydri e Nafpaktos per il versante greco. Il progetto prevede “l’attivazione di un servizio pilota di collegamento veloce a livello marittimo tra Bari-Mola-Brindisi-Monopoli e Otranto e quello transfrontaliero tra Otranto e Corfù”. Proprio sul collegamento Otranto – Corfù avrebbe dovuto debuttare quest’estate Liberty Lines ma causa Covid la nuova linea è stata rimandata al 2021.

Sui servizi previsti dal progetto potrebbero essere impiegate solo navi passeggeri di piccole dimensioni e con ridotto pescaggio mentre le compagnie potrebbero in qualche maniera ricevere incentivi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY