Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Il portale online di Cma Cgm è stato liberato dagli hacker

Dopo un sequestro di quasi due settimane, con tanto di richiesta di riscatto (il cui pagamento è stato posto a rischio di sanzioni da parte degli Usa), il sito web della compagnia di navigazione francese Cma Cgm è tornato libero e visibile.

Ad annunciarlo in home page lo stesso vettore marsigliese con un breve messaggio in inglese in cui si legge: “Caro prezioso cliente, il nostro sito ecommerce è tornato in vita. Grazie er il tuo supporto e per la comprensione durante quest’ultimo periodo”.

L’attacco informatico a Cma Cgm, che fa seguito a quelli subiti da Maersk e da Msc nel recente passato, ha messo fuori uso lo strumento online per la prenotazione e l’acquisto dei noli costringendo clienti e dipendenti a tornare al booking vie telefono e email. “Tutte le applicazioni e le funzioni essenziali del sistema di booking online sono ora funzionanti e sicure” ha specificato Cma Cgm in una nota.

Pochi giorni dopo il vettore marittimo francese era stato il sito dell’Imo (International Maritime Organization) a finire sotto un attacco hacker ma una settimana più tardi il portale web era stato completamente ristabilito.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY