Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Prima nave e prima gru arrivate alla Piattaforma Logistica di Trieste

A pochi giorni di distanza dal via libera arrivato dal Governo (tramite la mancata applicazione della clausola sul Golden power) sull’acquisizione da parte della società terminalistica tedesca Hhla, alla Piattaforma Logistica di Trieste è appena arrivata anche la prima gru mobile a bordo della piccola nave general cargo Sandettie. Lo sbarco delle varie parti pre-assemblate è avvenuto grazie a un’autogru della ditta F.lli Midolini non essendo disponibili su quella banchina appena costruita altre gru.

Ordinata lo scorso luglio, si tratta di una macchina da sollevamento Konecranes Gottwald Modello 5 nella variante G HMK 5506 e sarà equipaggiata con due spreader twin-lift con capacità 60 tonnellate per container. Il suo sbraccio fino a 51 metri garantirà la possibilità di lavorare le navi fino alla classe post-Panamax mentre la capacità di sollevamento massima di 125 tonnellate consente sia la movimentazione di merci varie che di project cargo.

L’avvio vero e proprio delle attività presso la nuova banchina dello scalo giuliano avverrà a gennaio prossimo. “La prima nave ad attraccare alla nuovissima banchina della Piattaforma logistica triestina è prevista per il 9 gennaio” ha annunciato il presidente della Piattaforma logistica di Trieste, Francesco Parisi, in occasione di un incontro on line organizzato oggi a Trieste sulla portualità. Sul fronte occupazionale ha anticipato che “nel giro di 12/24 mesi opereranno in Plt circa 200 unità”.

L’esperto imprenditore portuale giuliano ha infine sottolineato di essere stato “favorevolmente sorpreso dalla velocità con cui il Governo ha risposto sull’ingresso di Hhla nella Piattaforma logistica di Trieste”. Ora ci sono “da portare avanti alcuni aspetti autorizzativi da parte dell’autorità portuale e della Regione. Tutto dovrebbe chiudersi entro il prossimo 31 gennaio, anche se il nostro obiettivo è quello di concludere entro i primi giorni del prossimo anno”.